Stalking: attrazione fatale

download stl
download stlL’avvocato Miraglia: «Gli stalker sono tanti, ma il più pericoloso resta il predatore»
L’avvocato Francesco Miraglia, da sempre impegnato in casi di particolare rilevanza sociale, è stato uno dei primi ad occuparsi di stalking a Modena, elaborando uno studio particolarmente importante che gli è valso numerose menzioni, tra cui, nel 2004, un’intervista a Porta a Porta su Rai 1.
Avvocato, il nostro ordinamento giudiziario come considera lo stalking? «Questo tipo di condotta risulta essere penalmente rilevante in molti ordinamenti, anche nel nostro un simile comportamento è previsto e regolato dal codice penale, rubricato come atti persecutori che si distingue dalla semplice molestia per l’intensità, la ciclicità e la durata dei comportamenti».
Chi sono in genere le vittime di uno stalker? «Molte sono donne di età compresa fra i 18 e 24 anni.
Si è riscontrato però che esiste una categoria sociale a rischio di stalking, rappresentata da tutti gli appartenenti alle cosiddette professioni d’aiuto, vale a dire i medici, gli psicologi, o gli infermieri.
Alcune ricerche hanno dimostrato che la persecuzione si manifesta nel 55% dei casi nella relazione di coppia, per il 25% nel condominio, lo 0,5% nella famiglia, il 15% presso il posto di lavoro».
Quali sono le principali tipologie di stalker? «Una prima è il risentito, desideroso di vendicarsi di un danno o di un torto.
Poi, il bisognoso d’affetto, motivato dalla ricerca di una relazione.
Una terza tipologia riguarda il corteggiatore incompetente, la cui scarsa competenza relazionale si traduce in comportamenti opprimenti, meno resistenti nel tempo, ma tende a riproporre gli stessi schemi più volte.
Anche il respinto può esserlo e infine, il predatore, che ambisce ad avere rapporti sessuali con una persona che può essere pedinata, inseguita e spaventata.
La paura eccita questo tipo di stalker.
Questo genere di stalking può colpire anche bambini».
il fenomeno ora viaggia sul web. i più a rischio sono i giovani..

Join the discussion One Comment

  • icresci scrive:

    complimenti per la tua battaglia Avv, a me pultroppo sulla mia storia mi anno faTTO DUE ARTICOLI SU CRONACA VERA. dISTINTI SALUTI iGNAZIO C.

Leave a Reply